Foulard Diana

BKMC00132- DIANA

Nuovo

Foulard di seta: Diana e il Seicento

Maggiori dettagli

150,00 €

Lista dei desideri

Scheda tecnica

Composizioni Seta

Dettagli

La Tradizione degli Antichi Mestieri

Nel Centro Storico di Venaria Reale, in fondo all'attuale via Cesare Battisti e da lato opposto al Molino di granaglie Sola, aveva sede il Vecchio Castello Feudale di Altessano Superiore di proprietà dei Conti Scaravello; Castello che è specificatamente segnalato da una "Torre" in un incisione del libro: "Venaria Reale" dell'Architetto Amedeo di Castellamonte.

Questo Castello ci interessa molto perché (nel 1670) il Castellamonte lo trasformò, per volere del Duca Carlo Emanuele II, nel primo setificio idraulico alla Bolognese realizzato alla Venaria Reale e precisamente in un mulino da seta, mosso ad acqua, in grado di compiere l'intero ciclo di lavorazione della seta (Filatoio Galleani). Questo setificio dette così inizio ad un nuovo modello organizzativo nel campo della lavorazione della seta.

E' noto infatti che Carlo Emanuele II favorì l'introduzione a Corte della lussuosa seta anche per il "loisir" (piacere) di Cristina di Francia, sua Madre, che aveva uno spiccato interesse per i generi di lusso inclusa la elegante scenografia dei Balletti di Corte di Filippo d'Agliè.

E' il caso della "Fenice ritrovata" rappresentata dal 1644, laddove tre putti danzano "filando serici stami" e Carlo Emanuele II, bimbo, vi compare interprete vestito nei panni del "Sole".

Recensioni

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Foulard Diana

Foulard Diana

Foulard di seta: Diana e il Seicento

Informativa breve sui cookies
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, e per farti visualizzare contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze ed esigenze, questo sito usa cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner o di cliccare al di fuori di esso, esprime il consenso all'uso dei cookie.
Ok